7 Maggio 2019

Meet & Greet

Incontrare, conoscere, divertirsi

men-1979261_1280
men-1979261_1280
men-1979261_1280

Meet and greet: così una volta si chiamava l’incontro con l'artista ad un concerto o un evento, e lo si otteneva - con una discreta dose di buona sorte - appostandosi nei pressi dell'uscita, un incontro che poteva essere vanificato dal cattivo umore della star e da guardie del corpo troppo zelanti.

Il Meet & Greet oggi

Oggi il meet and greet è diventato non solo un evento legato alle star, ma anche un modo per le aziende di incontrare i propri dipendenti, creare eventi e conoscere nuove persone o concludere un incontro di lavoro chiacchierando davanti ad un bicchiere di vino.

Interazioni sociali

Il meet and greet diventa utile per le interazioni sociali, uscendo dagli schemi formali dell’ufficio che a volte limitano la conoscenza dell’altro. Eventi in cui le persone si possono sentire libere di parlare a prescindere dal ruolo aziendale che gli altri colleghi hanno. 

Negli ultimi anni i meet and greet si sono evoluti anche in lingua inglese: soprattutto per le aziende aperte al mercato estero, sono utili momenti di conversation tra dipendenti di diversi livelli, così da mettere in pratica le competenze di ognuno e migliorarsi ove possibile.

Punti a favore

Il punto a favore di questi incontri è che non importa che il livello di inglese sia A1 o C2 perché entrambi i livelli potranno insegnare qualcosa all’altro: l’A1 sperimenterà cosa vuol dire mettersi a confronto con qualcuno di molto preparato, ma allo stesso tempo il C2 sarà messo alla prova portandolo ad utilizzare un linguaggio chiaro anche ad un livello base.