24 Aprile 2019

Inglese in azienda

Lo sviluppo del Business English

business-3152586_1280
business-3152586_1280
business-3152586_1280

Oltre un miliardo e mezzo di persone al mondo parla inglese, per questo è sempre più importante riuscire a parlare ma ancor prima a comprendere questa lingua.

Business English

Se è vero che la maggior parte della nostra giornata lo passiamo lavorando, è altrettanto vero che sempre più spesso sta diventando necessario saper “sopravvivere” ad una conversazione base in inglese a livello business. Le aziende quindi stanno iniziando a scoprire i vantaggi dei corsi di lingua per i propri dipendenti, affacciandosi sempre più spesso a nuove frontiere del mercato internazionale. Se la comunicazione con clienti e fornitori stranieri risulta semplice, anche la creazione di nuove relazioni a incontri non potrà che dare un valore aggiunto all’azienda.

I paesi all’avanguardia

Grandi passi sono stati fatti negli ultimi, ma non è abbastanza: lo sviluppo della lingua straniera in azienda è stato registrato in particolar modo in ambito di consulenza e ingegneria, dove il livello risulta essere eccellente. Su altri fronti come l’industria alimentare, c’è un forte rallentamento che stenta a cambiare rotta. L’Italia è al ventesimo posto nella classifica mondiale della conoscenza dell’inglese in azienda, con un livello medio equivalente al B1 del quadro europeo di riferimento. Tra i paesi più all’avanguardia per quanto riguarda la lingua straniera in azienda ci sono i Paesi Bassi, seguiti da Danimarca, Svezia, Norvegia e Finlandia.

Buone ragioni per imparare l’inglese

1) è la lingua più diffusa su internet: l’80% dei dati su internet sono scritti in lingua inglese.

2) l’inglese è l’investimento più redditizio che si può fare, impararlo per il mondo del lavoro è una mossa altamente strategica.

3) opportunità in Italia e all’estero: multinazionali o imprese che lavorano con l’estero.