5 Novembre 2019

Guy Fawkes e il 5 Novembre: un tuffo nella storia inglese

fawkes-effigy-615655
fawkes-effigy-615655
fawkes-effigy-615655

Fuochi d’artificio, bimbi che corrono con fantocci in mano e falò accesi: non è la classica tradizione del carnevale italiano, bensì la festa di Guy Fawkes celebrata soprattutto nel Regno Unito e in alcune ex colonie britanniche.

Ma chi era Guy Fawkes e perché viene festeggiato? Ecco la storia.

GUY FAWKES: UNA STORIA LUNGA QUATTRO SECOLI

Era il lontano 1604 quando il militare Guy Fawkes entrò a far parte di un gruppo di cospiratori cattolici inglesi per progettare l’assassinio del re protestante Giacomo I e tutti i membri del parlamento inglese che si sarebbero riuniti nella Camera dei lord per l'apertura delle sessioni parlamentari nell’anno successivo. Il Re, infatti, era ritenuto colpevole di aver tradito le aspettative del popolo cattolico dopo esser succeduto a Elisabetta I: l’intento era quello di sostituirlo con la sua figlia, la principessa Elizabeth, secondo monarchia assoluta, cattolica e sul modello di Francia, Austria o Spagna. Fawkes, però, venne arrestato in tempo il 5 Novembre 1605 (giorno della riunione della Camera dei Lord) e i trentasei barili di polvere da sparo furono disinnescati, passando alla storia come la “Congiura delle polveri”. Venne torturato – assieme agli altri cospiratori successivamente scoperti – e infine morì nel gennaio del 1606. Per solennizzare la scoperta della congiura, il 5 novembre 1605 i londinesi vennero incoraggiati ad accendere piccoli falò e un atto del parlamento - il Thanksgiving Act - istituì in quella data il “giorno del ringraziamento”. Nonostante i cospiratori coinvolti nella Congiura delle Polveri fossero tredici, nell'immaginario collettivo il complotto è rimasto associato al solo Fawkes.

GUY FAWKES OGGI: I FESTEGGIAMENTI NEL REGNO UNITO

Da quel lontano 5 novembre, ogni anno tale data è rimasta simbolo di un importante festeggiamento: i falò iniziarono ad essere accompagnati dall'accensione di fuochi d'artificio dal 1650 in poi, mentre dopo il 1673 divenne usanza bruciare un’immagine di Fawkes.

Ancora oggi, i bambini del Regno Unito vanno in giro per il paese con dei fantocci di Fawkes, recitando una filastrocca che ringrazia Dio per aver salvato il re dall'attentato e recitano la celebre filastrocca Remember remember, the fifth of November (“Ricorda, ricorda, il 5 di Novembre”). Molti sono i nomi attribuiti a tale ricorrenza, ma i più noti restano:  Guy Fawkes Night (“La notte di Guy Fawkes”) o Guy Fawkes Day (“Il giorno di Guy Fawkes”), Plot Night (“La notte della congiura”) e BonfireNight(“La notte dei falò”).

GUY FAWKES ISPIRA TUTTI: FILM E LIBRI SU DI LUI

L'evento ha ispirato anche il fumetto V for Vendetta di Alan Moore, da cui è stato tratto il film V per Vendetta e per il quale l'illustratore David Lloyd ne ha creato una rappresentazione stilizzata con un volto bianco, un sorriso derisorio, le guance rosse, i baffi all'insù e un sottile pizzo. Successivamente la maschera è stata utilizzata come simbolo durante proteste politiche o attacchi al potere, mentre è stato ripreso anche nell'ultimo film della trilogia di Ruby Red.